Per ecommerce intendiamo tutti gli acquisti di beni e servizi che hanno luogo tramite la rete. Grazie alla massiccia diffusione dei dispositivi mobile questo tipo di commercio sta acquisendo sempre più fette di mercato rispetto al commercio di tipo tradizionale od offline. Basti pensare che nel 2016 l’ecommerce ha sviluppato un giro d’affari di circa 200 miliardi di euro! 

Qual è la caratteristica principale dell’ecommerce?

Caratteristica principale dell’ecommerce è l’abolizione degli spazi e dei tempi definiti per gli acquisti cari al commercio offline. Attraverso l’ecommerce i venditori possono raggiungere qualunque mercato nazionale, mentre i consumer, dall’altro lato, possono effettuare i loro acquisti dove e quando preferiscono.

Seppure l’ecommerce è un mercato che si presenta dematerializzato agli occhi di chi acquista in realtà possiede una componente fisica molto critica. Questa componente è la logistica! Non avete idee di quanto la logistica sia l’elemento di maggiore valore aggiunto nel vostro ecommerce.

Ma che cos’è la logistica?

Personalmente mi piace definirla come quella rete invisibile che consente la circolazione delle merci a livello globale a tutti gli stadi del ciclo economico, dalla produzione fino alla vendita sui mercati. Con riguardo all’ecommerce quindi consideriamo la movimentazione dei prodotti dal magazzino fino al domicilio del consumer.

Schematizzando possiamo affermare che la logistica entra in gioco in tre aspetti dell’ecommerce ovvero:

  1. Packaging
  2. Gestione dei prodotti
  3. Spedizione e consegna

Il Packaging nel processo di vendita è un importante elemento di marketing; è il primo elemento con il quale il consumer entra in contatto e che lo separa dal bene che ha acquistato. È fondamentale che l’imballo sia ben realizzato garantendo così che il prodotto arrivi integro a destinazione. Come si è soliti dire la prima impressione conta!

La gestione dei prodotti riguarda il controllo fisico degli articoli presenti a magazzino e che sono proposti all’interno dello shop online. È importante garantire sempre la disponibilità degli articoli all’interno dello shop per non deludere il consumer che altrimenti troverebbe l’oggetto desiderato out of stock. Seppure digitale il vostro è pur sempre un negozio, e al pari di quello fisico è importante che gli scaffali non restino vuoti! Per far ciò è necessario monitorare periodicamente il livello di assortimento di ciascun articolo e reintegrarlo ogni qualvolta scenda al di sotto di una soglia critica che stabilite in base agli ordini di acquisto che ricevete.

La spedizione e la consegna sono a mio avviso gli aspetti più critici dell’e-commerce in quanto è la consegna il momento in cui si conclude l’esperienza d’acquisto e il consumer riceve la sua gratificazione emotiva.  Gli elementi da tenere in considerazione sono i costi e i tempi della spedizione. I costi devono essere trasparenti e certi e non lasciare spazio a costi imprevisti che impatterebbero negativamente sul consumer. I tempi della spedizione devono essere brevi, e certi nella data di consegna, magari offrendo anche la possibilità di poter monitorare lo status della spedizione. È importante scegliere bene i corrieri ai quali affidarsi per gestire le proprie spedizioni per garantire un buon livello di servizio per i vostri clienti.

Abbiamo visto quindi che la logistica non è un qualcosa di astratto e slegato dall’ecommerce ma è anzi un elemento imprescindibile del suo buon successo. La logistica rientra a far pienamente parte dell’esperienza d’acquisto del consumer e pertanto va attentamente studiata e curata negli aspetti di cui sopra al pari dei prodotti che proponete.