Il 28% degli utilizzatori di Instagram in Italia (circa 150 milioni attivi ogni mese) ha un’età compresa tra i 18 e i 29 anni. Si tratta di una massiccia presenza di giovani che ormai guardano al mondo con degli occhiali che filtrano colori e luminosità. Le aziende che sapranno sfruttare la potenza di questa piattaforma vedranno crescere considerevolmente la propria presenza e il proprio business. Uno dei modi alternativi al classico utilizzo di Instagram, tramite la condivisione di foto, è investire in Instagram Ads. Creare annunci su Instagram porterà una serie di benefici: vendite al sito web, download di app e tante altre opportunità da cogliere attivando la propria creatività.

Tutte le tipologia di Instagram Ads

Ci sono tre obiettivi principali tra cui scegliere quando si imposta una ads su Instagram: awareness, incrementare le visite al sito o incrementare i download in un’app. Instagram ti permetterà di raggiungere una grossa fetta di pubblico attraverso diverse tipologie di contenuti tra cui scegliere. Non ti resta che scegliere l’opzione migliore per la tua attività!

Instagram Ads con foto:

Suvinil Instagram Ads

Attraverso l’utilizzo delle foto, l’azienda può raccontare i suoi prodotti presentando delle immagini visivamente coinvolgenti che ti permetteranno di raggiungere una audience che tu stesso potrai targettizzare. Ad esempio, il brand brasiliano Suvinil, che produce vernici, ha creato una campagna con una serie di annunci focalizzati su un target specifico di persone over 35. Grazia alla segmentazione del pubblico, Suvinil ha raggiunto delle persone che potrebbero essere interessate ad acquistare la loro vernice: persone che recentemente hanno cambiato casa, oppure sono passati dall’essere single all’avere una relazione, oppure le donne in stato di gravidanza o chi è interessato all’arredamento. In soli due mesi, questa campagna ha permesso a Suvinil di incrementare le proprie vendite del 15%.

Instagram Ads con video:

Enlight Instagram Ads

Instagram dà anche la possibilità di creare degli annunci aggiungendo un video. Secondo alcune ricerche, i primi 30 secondi del video pubblicato su questo social sono tutto quello che conta per catturare l’attenzione del pubblico. In questo lasso di tempo, infatti, le persone sono più propense a lasciarsi coinvolgere. Molti brand hanno raggiunto il successo proprio con i video inseriti all’interno delle ads su Instagram. Un esempio è la nuova applicazione Enlight che per aumentare i download ha realizzato questa campagna. Le risposte sono state un grande successo, in quanto lo stesso video sulle altre piattaforme ha registrato il 50% in meno di coinvolgimento degli utenti. Alla fine, Enlight ha avuto più di 300 mila download!

I caroselli nelle Instagram Ads

Rock'n'Roll Marathon Instagram Ads

Con i caroselli gli utenti di Instagram possono scorrere le immagini per vedere cosa c’è dopo, oltre che poter cliccare su di un tasto che invita all’azione in basso a destra. In questo modo è possibile raccontare una storia coinvolgendo gli utenti che scorrono l’annuncio. Ad esempio, gli organizzatori della Rock’n’Roll Marathon hanno creato degli annunci per incoraggiare le persone a partecipare al loro evento. Il primo target è stato creato a partire dal database degli utenti che avevano partecipato ad una vecchia maratona, quindi tramite una lookalike audience è stato possibile raggiungere nuovi utenti che sono simili per interessi e demografia a chi ha già manifestato il proprio interesse. A questi ha mostrato in particolare un video in prima istanza, per poi mostrare il carosello solo a chi aveva effettivamente interagito con il video mostrando dunque di essere fortemente interessato alla maratona. Hanno semplicemente messo in pratica il cosiddetto remarketing. Alla fine della campagna, il team di Rock’n’Roll Marathon ha avuto il 52% in più di iscrizioni rispetto all’anno precedente.

Le call to action nelle Instagram Ads

Alla fine del 2015, Instagram ha fortemente aggiornato la piattaforma proprio in ottica Ads.  Tra queste nuove funzionalità ci sono le call to action, pulsanti che invitano all’azione, come Acquista Ora, Scarica Ora, Scopri di più, Prenota Ora e così via. A questi pulsanti va associata una “destinazione” che si allinea con gli obiettivi aziendali. Se ad esempio stai sponsorizzando un particolare prodotto, la tua CTA Acquista Ora dovrà portare direttamente all’acquisto di quel prodotto.

Sai che adesso puoi acquisire lead anche su Instagram?

Recentemente è stata introdotta una nuova funzionalità alle Instagram Ads: acquisire lead. Se vuoi far partire la campagna sia su Facebook che su Instagram, ti basterà non modificare il posizionamento dell’ad in fase di creazione. Una ad che ha come obiettivo l’acquisizione di lead è fatta da una classica unità e da un form di contatti:

lead ads su instagram

Per conoscere tutte le dimensioni corrette e il numero di caratteri, ti basta consultare le linee guida fornite da Facebook. Attualmente ci sono comunque delle differenza tra le lead ads su Facebook e quelle su Instagram:

  • Non tutti i campi da compilare sono supportati da Instagram. Instagram avrà: email, indirizzo, numero di telefono e genere.
  • L’aspetto sarà diverso. Su Facebook gli utenti possono aprire l’annuncio e scorrere verso il basso per la compilazione. Su Instagram, invece, gli utenti dovranno aprire l’annuncio e scorrere tra diverse pagine per compilarlo;
  • Gli annunci appariranno solo sulla app di Instagram e non su desktop.

Come scegliere il miglior formato di Instagram Ads per il proprio business? Tutto dipende dalla audience a cui ti stai rivolgendo e all’obiettivo della tua campagna. A seconda della profilazione dipenderà il successo della tua campagna su Instagram. Su questo social individuare il giusto target è meno semplice rispetto a Facebook, ma la corretta combinazione di post+target può assicurare il successo.

Hai già creato la tua prima campagna di successo e hai ottenuto buoni risultati? Faccelo sapere tramite i commenti. Se non sai da dove cominciare, non esitare a chiedere una consulenza.