Questa volta, per parlare di storytelling, voglio partire da un concetto espresso nel 2002 dal allora direttore marketing della Coca-Cola Sergio Zyman: “ La pubblicità cosi come noi la conosciamo è morta, inizia l’epoca dello STORYTELLING”. Nell’epoca in cui viviamo non è più sufficiente esserci ma essere in grado di raccontarsi, trasmettendo valori ed emozioni.

Questa strategia di “Fan Engagement”  è stata già accennata in un mio precedente articolo dando una brevissima definizione e spiegando quali sono gli ingredienti necessari per una buona narrazione.

Partiamo dal presupposto che alla gente ama le storie. Ci piacevano da bambini e continuiamo ad esserne affascinati da adulti. Lo storytelling ti permette di presentare le tue idee in un modo che le persone possano capire e apprezzare. Ecco perché è un modo unico per promuovere il tuo pensiero, brand o immagine.

Ma la prima cosa da fare se vuoi realizzare uno storytelling e porsi le seguenti domande:

  • Quali sono i valori dell’azienda/brand che voglio e devo comunicare?

Definire che cosa si vuole comunicare è sempre stato l’incipit di una qualsiasi strategia di comunicazione:

  • A chi li voglio indirizzare?

Definire il target è indiscutibilmente fondamentale, una volta definito il target e lo conosci; sai che tipo di linguaggio devi utilizzare per arrivare ai tuoi obiettivi. Se il tuo target è giovanile non puoi utilizzare un linguaggio aulico, cosi come se il tuo target è adulto non puoi utilizzare un linguaggio giovanile fatto di slang.

  • Quali sono i loro bisogni?

Cerca di capire cosa gli motiva a seguirti, le loro sensazioni in relazione al tuo brand, come può essere di aiuto per risolvere i loro bisogni:

  • Quali sono le loro paure?

Tristezza, solitudine, insofferenza prova a trovare una soluzione alle loro paure nel raccontare la tua storia:

  • Quali sono i temi della loro vita?

Potrebbe essere il lavoro o la famiglia o semplicemente il fatto di stare bene.

Una volta che hai trovato le risposte giuste a tali domande hai le chiavi per costruire la tua storytelling.

Su come realizzare lo storytelling, che lo fai attraverso dei micro video o dalle immagini, sta a te la scelta  ma dai sfogo alla tua fantasia e pondera bene gli obiettivi da seguire e la chiarezza nei messaggi.

Se vuoi avere uno spunto di ti porto l’esempio dello Storytelling di uno dei brand più famosi del mondo dei beni di lusso, il brand Coco Chanel. La stilista, infatti, viene raccontata come un personaggio fiabesco. C’era una volta, così la voce narrante del video introduce la ragazza e la donna che ha dettato i criteri dell’eleganza:

 

Fa capire come ogni elemento della sua vita è diventato punto di forza dello stile Chanel.

Prossimamente ti spiegherò, in un altro articolo, i 5 errori (o orrori) da evitare nella tua strategia di storytelling.