10 tendenze del 2020 nel mondo del graphic design

L’inizio di una nuova decade è spesso il segnale di nuove idee e di nuovi approcci che vengono alla ribalta, anche nel mondo in continua evoluzione del graphic design. Sappiamo di sicuro che il mondo si tingerà di “Classic Blue”, dopo l’annuncio del Pantone dell’anno da parte dell’omonima azienda… quindi, mentre passiamo dal 2010 al 2020, quali sono le tendenze e gli argomenti che dovremmo tenere d’occhio? 

 

1) Monocromia

Ultimamente, abbiamo assistito a una tendenza dei grafici e dei web designer ad utilizzare un effetto monocromatico sulle immagini. Nel 2017 era esplosa la mania di accostare due colori tra loro ed ora questa cosa si è evoluta in una versione più semplificata. L’utilizzo di filtro di colore monocromatico è ampiamente ricercato su foto o elementi della composizione grafica, per rafforzare l’immagine d’identità visiva. 

 

 

 

2) Typography

La tipografia è un vero e proprio evergreen. Semplice e audace, è già stata una grande tendenza del 2019 e continuerà nel 2020. Questa tecnica è estremamente efficace e molto utile per chi vuole parlare in modo diretto e puntuale. Il mondo del minimal si sta espandendo sempre di più e sta catturando anche la tipografia; testi puliti, sfondi monocromatici e dinamicità dovuta ad un bellissimo gioco di font.

 

 

3) Disruption

Se molte aree del design nel 2019 sono sembrate insipide e freddamente funzionali, le cose potrebbero cambiare nel 2020. Nel 2018 era sbocciata la corrente del “brutal design”, quest’anno ritorna il punkrock degli anni ‘70 per risvegliare l’animo dei ribelli.

 

 

 

 

4) Go Green

Uno degli argomenti più in voga negli ultimi mesi è proprio l’ecosostenibilità. Per questo molte aziende stanno facendo grossi passi per l’ambiente scegliendo materiali eco sostenibili e comunicandolo alla massa per sensibilizzare le persone e invogliarle a fare una scelta come loro, cominciando con l’utilizzo di materiali biodegradabili o, comunque, con possibilità di utilizzo. Come le canvas bags, per esempio. Basti pensare che perfino McDonalds, colosso dei fastfood, ha deciso di fare qualcosa in merito: è diventato plastic free (…o quasi)!

 

 

5) Storytelling

Una delle tecniche di marketing che sta prendendo piede è quella del “emotional selling”. Questa strategia prevede la narrazione di momenti, storie, da parte dei brand o dai loro followers. Che sia una gif, una foto o un breve video è importante far capire il valore delle persone al di là di quello dei prodotti.

 

A tal proposito vi consiglio di dare un’occhiata allo spot YouTube di Mercedes Benz. Cosa ne pensate?

 

 

6) Reality comes first

Nel 2020 si parlerà alla Gen Alpha, ossia quella fascia di persone che sono nate dal 2010 in su e che stanno crescendo con modelli di vita completamente perfetti, così come i social ci mostrano. L’obiettivo è mostrare loro che non è tutto senza difetti come si vede sui canali  e che la perfezione non è altro che una sana gestione di tante piccole imperfezioni.

 

 

 

7) Go fluid

Come già anticipato, il 2020 avrà molto spazio da dedicare alle questioni umane. Se già negli anni precedenti erano state realizzate campagne contro l’omofobia e variopinte con i colori dell’arcobaleno, l’anno che verrà sarà quello giusto per liberarci da tutti gli stereotipi di genere. Perché non a tutte le ragazze piace il rosa, diciamolo.

 

 

 

8) UI/UX design

Il tempo passa, cambia le persone e con esse le loro abitudini. Il mondo è in continua evoluzione, così come la tecnologia e i dispositivi con cui riusciamo a connetterci. Il design di siti web e app sarà pensato per essere minimal, fluido e leggero per agevolare l’esperienza di chi ne farà uso. Basti pensare al cambio del logo di Instagram, avvenuto nel 2016, che ha dato il via a questo filone di pensiero.

Instagram, azienda ormai leader nel settore delle tendenze, è stata tra le prime a puntare su un design più user friendly.

 

9) Linearts

Sebbene il talento degli illustratori resterà sempre indiscusso, il 2020 sembra non volere ritratti pesanti e dettagliati. Proprio per lo stampo minimal e fluido, si preferirà utilizzare linearts e icone stilizzate per inviare i propri messaggi.

 

 

 

10) Incertezza

L’evoluzione rapida del tempo non ci permette di definire con certezza quali saranno i temi fondamentali del 2020. Proprio l’incertezza, il dubbio, ci permette di essere sempre stimolati verso nuovi orizzonti. Anche questo, l’abbattimento dei limiti, sarà uno dei temi da affrontare quest’anno.

A voi quale corrente piace di più? Cosa ne pensate di queste tendenze?

Fatecelo sapere in un commento qui sotto e, se l’articolo vi è piaciuto, non dimenticate di condividerlo! 

 

Add Comment