Retail e social media sempre più verso un unico binario, come mezzo di business. I social hanno inteso il web come uno dei principali usi per il marketing, poiché i social network permettono alle marche di intrattenere relazioni con le persone giuste, riguardo agli argomenti giusti e nel momento giusto.

Le piattaforme tecnologiche ed il loro crescente contributo, forniscono al sistema di interazioni sociali le quali stimolano l’attenzione dei professionisti di marketing.

Analizzando un po’ la situazione, cosa è accaduto negli ultimi anni? Negli ultimi anni, il commercio ha iniziato a studiare come poter sfruttare al meglio i canali comunicativi offerti dal web ed il marketing ha messo da parte l’interesse verso la relazione dell’impresa con il singolo cliente a favore di un maggiore interesse per la comunicazione digitale tra i consumatori.

Nella nuova era dei media, gestire le relazioni con i consumatori significa avere la capacità di utilizzare contemporaneamente mezzi diversi che si approcciano al prodotto in modo differente; la difficoltà delle imprese, del Retail e del Retailer sta nel rendere questa moltitudine di messaggi omogenea, per far sì che al consumatore finale arrivi un messaggio univoco ed esauriente.

I social media possono aiutare le aziende? Certo che sì, la CRM aiuta le aziende a raggiungere gli obiettivi prefissati. I manager hanno sviluppato un forte interesse verso i social network poiché hanno compreso che questi ultimi, se gestiti tenendo conto dei fattori psicologici e sociali degli utenti, creando una sorta di fiducia o meglio fidelizzazione.

I social network sono ormai una tappa obbligata anche per il mondo del Retail: che siano grandi realtà o piccoli negozi, sempre più aziende stanno infatti scoprendo nel web uno strumento fondamentale per dialogare con i propri clienti.

Gli strumenti social hanno rappresentato una grossa opportunità soprattutto per l’ottimo rapporto economicità/capacità di amplificazione, specialmente per le imprese di piccole dimensioni che vedono la competizione sul web molto più affrontabile di quella offline in cui potrebbero nutrire ben scarse speranze.

 

Il Retail che vantaggi trae da ciò?

Alcuni dei vantaggi dell’uso di un social network nel Retail sono:

  • visibilità e brand awareness: una presenza online, specialmente nei social network, aiuta le imprese a migliorare la visibilità e la diffusione dei propri prodotti e servizi;
  • aumentare il traffico: sfruttare diversi metodi di comunicazione, raccomandare e condividere link che indirizzino al sito web ufficiale e far conoscere agli utenti ogni offerta e i relativi dettagli;
  • migliorare la ricerca in rete: è importante lavorare sulla popolarità di un sito, e per farlo c’è bisogno di continuo aggiornamento e di condivisione di contenuti affinché, il contenuto della pagina esca tra i primi risultati di Google. Per questo è fondamentale che siano in molti ad accedervi;
  • conquistare la fiducia degli utenti: la reputazione dell’azienda sarà al sicuro dando un’immagine della propria attività trasparente e professionale;
  • incrementare le vendite lanciando idee nuove: il flusso di informazioni nei social network è velocissimo. Le aziende devono ricambiare questa necessità lanciando nuove idee, news e curiosità appropriate ai gusti dei clienti così da guadagnare fiducia e, soprattutto, interesse;
  • impatto dei social network durante i saldi: fondamentale durante i periodi di vendite straordinarie. Utilizzando i social network è possibile trovare nuovi metodi per mettersi al servizio dei clienti, delle loro necessità, cercandone sempre di nuovi. I social network e i siti di e-commerce hanno abbattuto ogni distanza o limite geografico arrivando ad una estensione mondiale, riducendo il numero degli intermediari. Vendere di più, con meno costi, significa guadagnare di più.

In conclusione nel panorama attuale, Internet si sta avviando a subentrare a tutte le altre forme di comunicazione tradizionale. Il valore che la pubblicità tramite social network può offrire alle imprese di Retail dipende molto dal suo contenuto, che deve essere esattamente ideato e prodotto in modo da soddisfare le richieste psicologiche dei clienti.  Ricorderemo il 2017 come un anno di svolta e reale stravolgimento per ciò che riguarda social e web. Anno di reale cambiamento per le aziende per il mondo Retail che si dirigono sempre più verso il binario “showrooming”.