Google Analytics: guida breve per misurare i dati online

Se è vero che oggi la presenza online è fondamentale per le aziende, analizzare i dati che ne provengono è essenziale. Si trovano molti strumenti online per queste operazioni, ma il più efficiente, sicuro e soprattutto gratuito è Google Analytics, un Tool messo al servizio del web marketing da Google per tenere sotto controllo l’andamento dei siti web.

guida-di-google-analytics
tool-gratuito-di-google

Google Analytics: Come installarlo

Accedi alla pagina ufficiale di Google Analytics. Se non hai ancora un account è ora di crearlo.

  1. Registrati con un nome account e il dominio del sito che si vuole monitorare.
  2. Finita la procedura di registrazione ti verrà consegnato un codice Java script che dovrai inserire in ogni pagina del sito che intendi monitorare.
  3. Adesso puoi – incollare – e – copiare – questo codice dopo il tag di apertura <head>.
  4. Dal momento in cui avrai inserito il codice su ogni pagina, Google analytics inizierà a tenere traccia del traffico sul tuo sito. Dopo alcune ore, potrai già accedere alle analisi in tempo reale invece, dopo 48 ore circa potrete avere accesso alle analisi più dettagliate.

Google Analytics: Che cos’è

Nato nel 2006, Google Analytics è il migliore strumento per le tue analisi digitali, quindi per impostare nel migliore dei modi la tua strategia di digital marketing.

Questo prezioso tool ti permette di tenere sempre sotto controllo le performance dei tuoi e-commerce, dei tuoi siti web o dei tuoi blog analizzando minuziosamente i dati e studiando i tuoi utenti.
Analytics raccoglie infatti i dati attraverso:

  1. I cookies che vengono generati quando si accede al sito da un browser  
  2. Il codice JavaScript che devi inserire in ogni pagina del tuo sito web.

Google Analytics: come Funziona

Per capire meglio il funzionamento di Google Analytics dobbiamo scomporlo in 3 parti:

  1. La raccolta dei dati
  2. La gestione dei dati raccolti
  3. La creazione di report.

L’home page di Google Analytics è suddivisa in colonne, la parte principale e il menu di navigazione a sinistra.

Nel menù a sinistra trovi le tre aree Principali: pubblico, acquisizione e comportamento.

Ricorda: per impostazione predefinita Google analizzerà i dati degli ultimi 30 giorni, se vuoi cambiare questa impostazione a tua scelta posizionati con il cursore in alto a destra e seleziona l’intervallo di date desiderato.

Rapporti sul Pubblico:

In questa parte del menù trovi:

  1. I dati relativi alle sessioni
  2. I dati relativi al numero di utenti che hanno visitato il tuo sito, 
  3. Il valore medio in secondi trascorso sul tuo sito web
  4. iI numero totale di pagine visualizzate mediamente da ogni utente
  5. La frequenza di rimbalzo che e la percentuale di utenti che sono atterrati sul tuo sito e ne sono usciti senza compiere azioni
  6. Il tipo di browser e la lingua in esso impostata
  7. Il dispositivo utilizzato dall’utente.

Rapporti acquisizione:

Questo tipo di rapporti sono necessari per capire bene quali canali di marketing fra quelli che stai utilizzando stanno performando al meglio.

In questa parte di menù infatti, trovi dati relativi alle sorgenti e ai mezzi che sono stati utilizzati dall’utente per arrivare sul tuo sito.

Il mezzo è meccanismo che ha inviato gli utenti sul tuo sito, per esempio:

  1. Organico identifica il traffico arrivato sul tuo sito per mezzo della ricerca gratuita
  2. Email rappresenta il traffico di utenti arrivato sul tuo sito da una campagna di email marketing
  3. Referreal illustra il traffico arrivato sul tuo sito dopo il clic su un link posizionato su un altro sito web
  4. Nessuno identica invece il traffico arrivato sul tuo sito digitando l’URL.

La sorgente invece indica informazioni ulteriori riguardo i mezzi infatti, indica la provenienza dell’utente, come una pagina web specifica o un link in una email.

Per esempio se il mezzo e CPC (cioè gli annunci di google ads a pagamento) la sorgente potrebbe essere uno dei motori di ricerca come Yahoo, Bing o Google.

Rapporti comportamento:

I rapporti comportamento di Google Analytics sono utili invece per capire in che modo l’utente interagisce con il tuo sito web.

Come accennato prima quando si imposta Google Analytics si inserisce in ogni pagina del sito una stringa Java script che invierà segnali a google analytics sul comportamento dell’utente sul tuo sito. in questa categoria sono presenti diverse Metriche come per esempio:

 

  1. visualizzazioni di pagina ( la somma dei caricamenti di pagina totali)
  2. pagine di destinazione ( indica le pagine del sito web a cui gli utenti sono inizialmente arrivati)
  3. pagine in uscita ( mostra le pagine in cui gli utenti hanno abbandonato il sito)

Add Comment