Social Network: quanto tempo passano gli italiani sui social?

“Il web ha distrutto i media tradizionali”. Quante volte abbiamo sentito ripetere dai guru della comunicazione questa frase? Tante, forse troppe. Ma corrisponde a verità? Quanto tempo passano gli italiani sui social network? Più o meno di quello incollati alla tv o con l’orecchio teso alla radio? La risposta c’è ed è eloquente.

Gli italiani e i social network

Gli italiani trascorrono circa 6 ore al giorno sul web. Il triplo di quello speso davanti alla tv (lineare ed on demand). Si connettono con ogni mezzo: smartphone, tablet, computer. Su 59 milioni di persone ben 54 milioni si connettono ad internet e di questi, 31 milioni (il 52%), si connette da dispositivi mobile. 9 persone su 10 considerano il web come un appuntamento quotidiano al quale non rinunciare. Incredibile se solo si pensa che fino a poco più di 20 anni fa internet era un giochino per nerd ed appassionati.

Ma torniamo alla domanda iniziale: quanto tempo passiamo sui social? Secondo le stime fornite da We Are Social ed Hootsuite più di un terzo del tempo trascorso sul web è destinato ai social network. 35 milioni di persone in Italia spendono 120 minuti al giorno a scrollare, postare, condividere, commentare. Più di una partita di calcio, ¼ di una giornata standard di lavoro. Più o meno il tempo necessario a coprire in auto la distanza tra Napoli e Roma. Insomma, davvero tanto.

 

social network

 

I social network preferiti dagli italiani

Non c’è da stupirsi quindi che gli italiani abbiano in media 7 profili ciascuno su social diversi.

I social network più amati restano però Facebook e Youtube sui quali sono attivi rispettivamente l’81 e l’87% del popolo dei social. Terzo in comodo, ma in crescita costante, è Instagram, senza dubbio la piattaforma del momento. L’ultimo gioiellino di casa Zuckerberg è infatti passato da una percentuale di utilizzo poco sopra il 33% ad un incredibile 55% in costante aumento. Gli italiano lo amano e ci passano sempre più tempo.

Lontani dal podio ma solidi ed in crescita, Twitter e Linkedin si confermano le “piattaforme di nicchia” più interessanti per gli italiani. Il primo per la capacità di aggregare community di commentatori seriali attorno agli argomenti più caldi, il secondo per il suo legame strettissimo con il mondo del lavoro.

social network

Conclusioni

Rispetto al 2018 sono 11 milioni in più gli italiani che usano il web. 2 milioni in più hanno sottoscritto contratti di connessione mobile e 1 milione di persone in più si è iscritto ad almeno un social network.

Analizzando questi dati e comparandoli ai trend di crescita degli ultimi anni non si può non essere d’accordo, almeno a grandi linee, con chi profetizza la morte dei media generalisti. Gli italiani dedicano ai social network sempre più tempo della propria giornata e, quando scelgono la fruizione passiva, prediligono piattaforme on demand come Netflix, Spotify o Prime Video.

Imprese e professionisti sono avvisati: il digital non è più il parco gioco dove occasionalmente provare ad espandere il proprio business. Si avvia ad essere il centro di gravità permanente della nostra società.

È da folli tenersene fuori.

Potrebbe interessarti anche

Add Comment