Spotify Ads: i messaggi pubblicitari “suonano” meglio

Spotify ads: i messaggi pubblicitari “suonano” meglio

Mentre lavoriamo, studiamo o ci alleniamo, la musica è ormai diventata una fedele alleata nella nostra quotidianità, che ha visto un sostanziale aumento delle ore di ascolto durante il periodo di lockdown e smartworking. Regina delle piattaforme in streaming è senza dubbio Spotify che offre una fruizione a pagamento o gratuita in cambio di pubblicità obbligatorie dopo un determinato numero di ascolti.

Sono dunque le Ads di Spotify ad avere un ruolo principale nel suo fatturato, una variante che non ha lasciato indifferente le più svariate categorie di imprese che sempre di più scelgono questo nuovo tipo di advertising per attirare potenziali clienti e far conoscere il proprio brand.

Spotify ads - advertising wehub

Perché scegliere le Spotify Ads?

Il mercato dello streaming è in continua espansione, basti pensare che solo nel 2020 più di 100 milioni di persone si sono iscritte sulle varie piattaforme di musica online, arrivando a raggiungere i 443 milioni totali. Una fetta di possibili acquirenti sostanzialmente enorme, che si diffonde globalmente i quasi tutti gli Stati. Con ben il 72% tra i maggiori fruitori ci sono naturalmente i millennials, che si stima ne usufruiscono in media 5 ore al giorno.

 

Figura 1 Crescita globale degli abbonamenti alle piattaforme streaming nell’ultimo decennio | Figura 2 Espansione globale di Spotify nel mondo

Il futuro delle Ads è nei Podcast

Ciò che distingue ed è fondamentalmente il punto forte delle Spotify Ads, è l’associare l’emozioni scaturite dalla musica agli stati d’animo dei consumatori, riuscendo a creare maggiore coinvolgimento emotivo rispetto alle piattaforme tradizionali. Indirizzando così il messaggio in maniera tempestiva ed accurata.

La pubblicità quindi verrà fruita sostanzialmente in due modi distinti. Il primo è utilizzandola quando il consumatore è maggiormente rilassato, magari come sottofondo mentre è apparentemente distratto. Sfruttando le potenzialità del messaggio in maniera inconscia e lasciando un’impronta della mente del consumatore.

Il secondo è usufruendo appieno della forza del messaggio e del consumatore “cosciente”, un esempio sono i podcast. Recenti studi hanno dimostrato come gli utenti siano disposti ad ascoltare un numero maggiori di pubblicità per supportare i podcast da loro più amati. Le pubblicità si integrano alla perfezione con il racconto rendendole godibili e rilevanti alle orecchie degli ascoltatori che lo percepiranno come parte integrante del racconto.

Spotify ads - advertising wehub

Il dialogo mirato di Spotify Advertising

La domanda sorge quindi spontanea: come creare la giusta campagna advertising con Spotify? Il colosso della musica in streaming ha dotato i suoi clienti di Ad Studio, uno strumento utile alla realizzazione di uno spot.

Con Ad Studio potrai realizzare la tua pubblicità senza avvalerti di uno studio di registrazione o dei doppiatori, utilizzando in maniera gratuita la piattaforma che ti fornirà gli strumenti necessari per la campagna perfetta.

Sulla piattaforma potrai infatti creare un annuncio audio da zero. Passo dopo passo sceglierai: i doppiatori più adatti al messaggio, una produzione audio completa ed un catalogo di brani di sottofondo. Inoltre potrai optare per diversi formati pubblicitari. Dalle Sponsored Session, pubblicità obbligatorie che consentiranno all’utente di ascoltare 30 minuti di musica senza interruzioni, o le Sponsored Playlist, per associare il tuo brand ai trend culturali e sociali del momento.

AdExperiences-PitchPerfect-Video Sponsored Session Ads

Esempio di Sponsored Session

Per quanto riguarda il target, avrai la possibilità di selezionarlo in base alle sue attività, alla scelta dei podcast e playlist o ai mi piace dati.

Infine per ottenere la pubblicità perfetta, che non deve superare i 30 secondi di tempo, dovrai prediligere come background musicale lo stesso genere di musica della playlist nella quale verrà inserito. Immagina per un istante l’effetto che potrebbe avere uno spot con musica heavy metal mentre l’utente sta ascoltando una playlist di meditazione. L’ideale sarebbe anche studiare uno spot che abbia poche e semplici parole, senza effetti sonori esagerati per evitare di annoiare l’utente.

Insomma, le Ads di Spotify sembrano la soluzione perfetta per diventare un brand di successo e migliorare il tuo posizionamento online.
Se ti interessa scoprire altri modi per aumentare la tua brand awareness, leggi questo articolo.

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo sui tuoi canali o lascia un commento.

Bye, L.

Add Comment