Sondaggi online: Google form o Typeform?

I modi per raccogliere il feedback dei consumatori e dei clienti online sono diversi: mail, interview, sondaggi online, attività on-site, social listening

Se sei un libero professionista è importante per te ricevere feedback per capire che opinione i tuoi clienti hanno di te e cosa migliorare nel tuo lavoro.

Se invece sei un’ azienda, può essere utile sottoporre dei sondaggi ai tuoi clienti per determinare le loro caratteristiche. Ciò può portarti a creare buyer personas efficaci per sviluppare le tue campagne social network.


il marketing da sempre utilizza i sondaggi online per capire il comportamento dei consumatori. Essi sono delle attività che consentono di ottenere dei dati e delle interazioni da parte degli utenti. Il risultato di tutto ciò può essere analizzato grazie alle statistiche.
Sottoporre e creare questionari non è una cosa da poco. Ci sono esperti per questo e aziende che operano nel settore delle ricerche di mercato.

 I sondaggi sono utili per diversi motivi:

  • Definire qual è il target di riferimento del tuo business
  • Comprendere il suo comportamento di acquisto e le sue preferenze.
  • Quale sarà l’impatto sul mercato di nuovi prodotti o servizi che intendi lanciare
  • Misurare l’efficacia delle attività promozionali dei tuoi prodotti e/o servizi

 

Per ottimizzare tempi e costi hai una risorsa molto utile che è il web. Puoi servirti di tanti strumenti e piattaforme open source per la creazione dei tuoi sondaggi online e condividerli tramite i tuoi canali social.

I moduli Google e Typeform hanno la loro giusta quota di vantaggi.

I moduli Google ti consentono di creare numerosi moduli gratuitamente mentre Typeform offre un’esperienza di sondaggio di conversazione mobile-friendly.

GOOGLE FORM

Google form pre creare sondaggi online

Google Form è un’applicazione on-line comoda ed intuitiva, che ci permette di creare questionari o sondaggi.

Se vuoi una soluzione totalmente gratuita dovresti utilizzare il modulo Google. Sono molto utili se vuoi creare un questionario per un’azienda o una grande azienda che sta cercando di includere il  logo e altre informazioni sulla società.

Funziona bene per cose relativamente semplici, come i partecipanti che si registrano per un workshop. Non funzionerebbe molto bene per una registrazione più complessa, come il coordinamento di volontari in cui è necessario scegliere un giorno e un’ora e / o attività. Inoltre, non è l’ideale per situazioni o funzioni più sensibili che devono rispettare normative come HIPAA o FERPA, in quanto l’utente non può in ultima analisi controllare la sicurezza dei dati.

  1. E’ necessario possedere un account Gmail ed entrare in Google Doc
  2.  Tra le scelte bisogna scegliere Google Moduli
  3. Scegli un titolo e una breve descrizione
  4. Sei pronto per la tua prima domanda  e per scegliere la risposta
  5. E’ possibile e aggiungere ulteriori domande in aggiunta di quella principale con “Add question“: ogni volta sarà possibile selezionare il tipo di risposta.
    Le tipologie di dati che raccolgono le risposte sono:
    casella di testo
    – box di testo (nel caso sia prevista una risposta lunga)
    – scelta multipla
    – checkboxes
    – una lista di risposte
    – una scala da 1 / 5
  6. Nel campo “Help Text” è possibile impostare una riga di spiegazione per illustrare come rispondere correttamente.
  7.  E’ possibile inviarlo tramite e mail agli amici utilizzando il bottone in alto a destra.
  8. Il pulsante “More Actions” consente di prelevare il codice sorgente del proprio Google Form, oppure personalizzare il messaggio che verrà visualizzato dopo che l’utente avrà partecipato al sondaggio.

TYPEFORM

Typeform per creare i tuoi sondaggi online

Typeform è più utile se vuoi raccogliere le risposte e analizzarle per un ulteriore utilizzo. Ha caratteristiche importanti come il salto logico e l’aggiunta di una nota di ringraziamento che rientra solo nell’appartenenza a pagamento. Il design pulito, la facilità d’uso e le funzionalità di trascinamento della selezione rendono un piacere creare i moduli online.

Typeform mostra solo una domanda alla volta per facilitare l’esperienza dell’utente. L’unica pecca è che funziona prevalentemente in inglese. Creando un modello di sondaggio è possibile scegliere altre lingue ma non l’italiano.

  1. E’ possibile scegliere la categoria di sondaggio tra indagini di marketing, sondaggio politico, demografico e di branding
  2. Tutto può essere modificato a nostro piacimento cliccando il bottone use this template
  3. Ora possiamo agire sul contenuto e sulla forma della domanda
  4. Le tipologie di domande disponibili sono otto e ci consentono di spaziare e creare una batteria di quesiti
  5. E’ possibile modificare i modelli e il design del nostro questionario

L’opzione basic (gratuita) comprende:

  • L’accesso a un numero illimitato di template e strumenti per il design
  • Possibilità di riordinare i propri lavori suddividendoli in diversi folder
  • Reportistica
  • Dati scaricabili in file Excel
  • Ricezione di notifiche sulla propria mail personale

Insomma se ti interessa di più il design e il coinvolgimento umano, vai su Typeform.

Suggerimenti per creare i tuoi sondaggi online

Scrivere sondaggi non è cosa da poco.

Ci sono diversi studi fatti da psicologi e sociologi.

Per questo è opportuno una consulenza da un esperto per la creazione di sondaggi più complessi e importanti da sottoporre ai tuoi clienti.

Anche per i sondaggi online più brevi e semplici, è necessario seguire determinate regole.

  1. Si devono includere solo le domande necessarie
  2. Le domande devono essere brevi
  3. Non si devono includere domande “troppo sensibili”
  4. Le parole devono essere semplici e devono far capire lo scopo del sondaggio
  5. L’oggetto del sondaggio deve essere facilmente inteso
  6. Le domande devono avere un ordine logico
  7. le domande iniziali devono essere semplici in modo tale da favorire la partecipazione
  8. Bisogna utilizzare la tecnica ad imbuto (dal generale al particolare)
  9. Non ci devono essere troppe domande
  10. Ci devono essere poche risposte aperte

Quando avrai testato entrambe le piattaforme potrai avere un’idea più chiara di cosa vuol dire fare sondaggi online.

Iniziare a utilizzarli è il primo passo per ottimizzare le tue campagne di digital marketing!

 

 

Add Comment